Image

In occasione del terzo Bioeconomy Day del 27 maggio, un Digital Talk sulle piattaforme di Ricicla.tv, in diretta alle ore 11, presenterà gli ultimi sviluppi dei progetti. Insieme al presidente di AIRES Massimo Aiello e ad Alessandro Fabbrini, presidente di Sei Toscana, ci sarà l’economista accademico Angelo Riccaboni presidente della Fondazione Prima e del Santa Chiara Lab – Università di Siena

AIRES e Ricicla.Tv, in occasione della terza edizione del Bioeconomy Day (la Giornata Nazionale sulla Bioeconomia organizzata dal Cluster SPRING e Assobiotec) , presentano un Digital Talk per raccontare gli ultimi e più recenti sviluppi dei progetti in essere frutto della collaborazione fra aziende e centri di ricerca italiani. Il Digital Talk andrà in diretta giovedì 27 maggio alle ore 11 sul sito web di Ricicla.Tv e su numerose piattaforme social. Il Contratto di rete AIRES (Ambiente Innovazione Ricerca Energia Sviluppo) è un network composto da importanti aziende e associazioni del settore utilities e Istituti e Centri di ricerca scientifici che lavorano insieme con l’obiettivo di sviluppare nuove soluzioni per ridurre, riutilizzare, riciclare i rifiuti prodotti in ambienti urbani, industriali e agricoli.

Dialogano con Monica D’Ambrosio, direttrice di Ricicla.Tv, Massimo Aiello (Presidente di AIRES), Alessandro Fabbrini (Presidente di Sei Toscana, società capofila di AIRES) e l’economista accademico Angelo Riccaboni, presidente della Fondazione Prima di Barcellona (programma europeo che finanzia progetti di ricerca e innovazione sui sistemi agroalimentari sostenibili nel Mediterraneo) e del Santa Chiara Lab. Quest’ultimo è il Centro dell’Università di Siena per le attività di innovazione interdisciplinare che promuove progetti sull’Agenda 2030 e lo sviluppo sostenibile, favorendo un’innovazione aperta, basata sulla co-creazione, la commistione dei saperi e il dialogo tra imprese e mondo della ricerca.

 Durante il dibattito saranno presentati servizi ed interviste su alcuni progetti portati avanti dalle aziende e dagli istituti di ricerca che aderiscono al contratto di rete AIRES.

I progetti presentati sono divisi in tre focus diversi: la collaborazione fra il sistema agroalimentare e le utilities che si occupano del recupero della frazione organica; la riduzione degli impatti negli impianti di trattamento rifiuti; il recupero del fosforo, una priorità per l’agricoltura mondiale.

Al termine del Digital Talk, il prof. Albertò Sciumè, direttore Centro Universitario Interdipartimentale di Ricerca on European Affairs (il CREAF che aderisce ad Aires) presenterà i risultati dell’ultimo webinar internazionale “Smart Living an the enviroment”, su giustizia, salute, economia politica e sostenibilità nel contesto del post-neoliberismo, post-pandemia e post-postmodernismo.